Community blog mesh hubQuanto è importante oggi nell’arte parlare di proficue interazioni che possono trasformarsi in community?

Tutti noi abbiamo un libro, una canzone, un film che consideriamo un po’ il manifesto di qualche scelta particolare della nostra vita. Forse perché era quello che serviva per dar forma ad un’idea che vagava indefinita nella nostra testa. Forse perché ha acceso la scintilla necessaria a innescare il movimento all’azione. Forse non c’è un collegamento diretto a quella scelta se non per il ricordo del momento o per come ha fatto frullare la nostra immaginazione.

Per Mesh Hub, probabilmente, quel manifesto che ci lega alla nostra avventura è il film d’animazione di Alessandro Rak, “L’arte della felicità”. Era una domenica pomeriggio e con un gruppo di amici decidemmo di andare al cinema per una proiezione straordinaria del film. L’avevamo perso appena uscito nelle sale e non vedevamo l’ora di recuperare. Destino ha voluto che quell’occasione arrivasse proprio poco prima della nostra partenza per Bologna, quando ancora ci chiedevamo quanto avremmo sofferto la separazione (solo fisica) dalla nostra città e dalle persone che amavamo.

Al di là della bellezza indiscussa del film e delle emozioni che è in grado di suscitare, era proprio quello che ci serviva in quel momento, anche se non ne eravamo realmente consapevoli. Molto tempo dopo, quando stavamo già progettando Mesh Hub, abbiamo casualmente riparlato di quel film e delle impressioni di quella sera, realizzando quanto perfettamente incarnasse la filosofia che c’è dietro la nostra idea. Non per il contenuto stesso del film quanto per la sua capacità di fondere perfettamente musica, scrittura, disegno, immagini. Artisti uniti dalla voglia di dar voce alla propria creatività e che attraverso la collaborazione e lo scambio reciproco hanno saputo creare un prodotto culturale di rilievo. Una community artistica di successo, che ha dato valore alle idee e alle interazioni.

Oggi sono proprio le interazioni nel mondo dell’arte e della cultura a diventare sempre più importanti. La tendenza è potenziare e migliorare la partecipazione, anche del potenziale pubblico, che è sempre più spesso chiamato a dare un contributo attivo alla realizzazione delle varie opere.

Come è successo per altri due esempi nel modo del cinema, che hanno creduto nel potere delle interazioni e di quelle famose paroline che iniziano per CO: il progetto Italy in a day di Gabriele Salvadores e il neo-nato Community – Il Film.

Entrambi sono esperimenti di cinema collettivo. Il primo richiedeva la partecipazione di persone comuni direttamente alla realizzazione del film, attraverso l’invio di filmati che raccontassero la propria vita quotidiana e tutti girati in un unico giorno. Il racconto sociale della vita quotidiana, in cui lo sguardo del singolo autore lascia il posto ai contributi della collettività, sottolineando le grandi qualità della rappresentazione della cultura partecipativa.

Il secondo, invece, sta cercando di utilizzare lo strumento di crowdfunding per promuovere nuove strade di innovazione tecnologica per la produzione cinematografica. Dal titolo del progetto è già evidente l’obiettivo di quest’impresa corale: condividere, attraverso le diverse professionalità a disposizione, tutte le fasi di realizzazione del film, dalla produzione alla gestione e comunicazione, oltre al reperimento dei fondi.

Sicuramente tentativi diversi di coinvolgere un più ampio numero di persone nella realizzazione di un prodotto artistico. Idee innovative che sfruttano la facilità dei nostri tempi di accedere alle nuove tecnologie per favorire la capacità di espressione creativa e dar voce alle nostre emozioni e ai nostri pensieri.

In questo modo, la rete e le interazioni diventano lo strumento attraverso cui costruire progetti complessi, in cui tutte le parti coinvolte non sono unità a sé stanti ma si fondono in un complesso eterogeneo che ne amplifica il valore stesso.

Mesh Hub si trasforma e si fonde in Publics ICC.

 

Siamo sempre noi, ma con nuovi progetti, nuove tecnologie, nuovi contenuti.

 

Publics ICC

 

 

You have Successfully Subscribed!